Sarah Farah, la “gelsomina damascena”

Di Naman Tarcha


Timbro inconfondibile dal colore particolare, magnetica presenza e una delle voci più incantevoli della musica araba. “Yasminet Al Sham” (“La gelsomina damascena”), come amano chiamarla invece i suoi fan, ha amato la musica e il canto fin dalla sua infanzia, e ha spaziato tra gli stili musicali, durante la sua carriera artistica, passando dal Tarab e il canto classico, arrivando al pop e alla musica leggera.

Sarah Farah, cantante e attrice siriana, classe 1991, è nata a Damasco. E’ la figlia più giovane di una famiglia con molti interessi artistici. Suo padre suona lo Yuto, sua madre è pittrice e suo fratello è un attore. Una famiglia che ha avuto tanta influenza sulla sua vita e sulle sue scelte: i genitori e il fratello, infatti, sono stati i suoi primi sostenitori.

Talento e dote vocale che ha attirato sin da giovane età l’attenzione di chi le era vicino e ha spinto sua madre a incoraggiarla a far parte del Coro ecclesiastico di bambini “Joy Choir”.  

Ha studiato canto lirico con la professoressa Araks Tchekijyan, finché il destino non l’ha portata a fare domanda per le selezioni dell’ottava edizione programma di talent show “Star Academy”. E da qui è iniziato tutto.

Era alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Damasco, ma si è ritirata dopo il primo anno per partecipare al programma, nel 2011. Ha raggiunto la finale classificandosi al terzo posto: la sua voce è stata elogiata da molti specialisti nel campo dell’arte e della musica.

Sarah, allo Star Academy, ha cantato canzoni indimenticabili. Il debutto di Sarah è stato davanti a un vasto pubblico accanto all’artista “Warda”, dove ha partecipato cantando una delle sue canzoni più difficili, con un’interpretazione e una voce che hanno attirato l’attenzione su di lei.

È stata sul palco del Teatro dell’Opera del Cairo a cantare per ore per il gigante dell’arte Umm Kulthum, in occasione del suo anniversario della morte. Questo è stato il suo primo passo verso la professionalità. Ha poi tenuto numerosi concerti e ricche serate musicali in tutto il mondo arabo.

Ha pubblicato la sua prima canzone, “Baz Al Dhahr” nel 2013. È stata scritta da Fadi Morgan, musica di Fadel Suleiman, arrangiamenti di Anas Karim, mixata da Moayed Al-Atrash, masterizzata da Tony Haddad, e registrato nello studio di Nasser Al Asaad. A giugno del 2013, è stata premiata dalla radio Mazzika FM perché la sua canzone “Baz Al Dhuhr” si è classificata prima in un sondaggio condotto dalla radio.

Nel 2017, Sarah Farah ha avuto la sua prima esperienza di recitazione interpretando il ruolo di Rawaa nella serie siriana Qandil Al-Ashqab, scritta dallo scrittore Khaldoun Qatlan, diretta da Saif Eddin Subaie e prodotta dalla Sama Al Fan International Company. L’ultima sua prova d’attrice è stata l’anno scorso nella serie tv di grande successo “Al Zind”.

Ha pubblicato molte canzoni diverse e di successo, e oggi è tornata con uno stile di canto diverso che combina musica occidentale e orientale, in un brano intitolato “Ya Ein”, che è considerato un nuovo inizio nella sua carriera artistica.

La canzone è scritta da Hazem Al-Ali, con arrangiamenti musicali di Elian Debs, distribuita da Watari Company e la musica firmata proprio da Sarah Farah. Il videoclip è stato firmato dal direttore creativo Kifah Ballani e un look creato da Vikan Kandir.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial