Premio per il giornalismo a Sebastiano Depperu

La sala della Rocca di Montecchio Reggio Emilia ha ospitato la settimana scorsa la cerimonia di premiazione del premio letterario “La Rocca”. 

La targa e la pergamena con le motivazioni del premio

Il premio per il giornalismo è stato assegnato a Sebastiano Depperu, direttore responsabile di Arabesc Magazine e giornalista freelance. “Con la sua capacità di ricerca, grazie alla quale, in più occasioni ha fatto emergere la passione, l’entusiasmo, e la curiosità per un servizio verso la comunità. Perché essere giornalista è un impegno verso il prossimo”, si legge nella motivazione del premio.

Giunta alla sesta edizione l’iniziativa, in collaborazione con la Proloco di Montecchio e con il patrocinio del Comune, ha l’obiettivo di valorizzare talenti nella letteratura, ma anche nell’ambito del cinema, della musica e della comunicazione. 

“Il premio è nato tra queste mura, venendo in biblioteca e grazie all’amore per la letteratura” ha sottolineato la presidentessa del premio “La Rocca”, Nina Miselli, durante la serata di premiazione presentata da Sandro Frignoli.

Foto di gruppo dei premiati, organizzatori e premianti

Tra gli altri premiati la giovane scrittrice Sara Gariselli, Anna Fermi, autrice della serie televisiva Mediaset “Angeli”, gli scrittori Livio e Italo Garavaldi e la 3DProduction. Premio alla carriera per Beppe Carletti, tastierista dei Nomadi.

Sebastiano Depperu e Beppe Carletti

“Il premio sta assumendo un’importanza notevole in vari ambiti della cultura – ha aggiunto orgoglioso il sindaco di Montecchio, Fausto Torelli – Montecchio è a buon titolo una città che potrà ospitare l’espansione di questo premio”.


Da sinistra: la giornalista Manuela Catellani (Telereggio), Nina Miselli (presidentessa del premio), Sebastiano Depperu e il presentatore Sandro Frignoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram