Nasce il primo Teatro dell’Opera in Arabia Saudita

L’Arabia Saudita avrà il suo primo teatro dell’Opera. La musica lirica, dunque, arriva in Arabia Saudita con il Royal Diriyah Opera House a Riad. I lavori inizieranno a breve. La sua apertura è prevista per il 2028. Ospiterà uno spazio per spettacoli all’avanguardia progettato dallo studio di architettura norvegese Snohetta in collaborazione con la società dell’Arabia Saudita Syn Architects.

Il teatro dell’Opera sarà spazioso: 46.000 metri quadrati, distribuito in quattro parti, potrà ospitare fino a 3.500 persone. Il design della sede incorporerà pezzi di installazione di artisti dell’Arabia Saudita. L’obiettivo? Un tributo alla cultura e al patrimonio visivo locale.

Nel 2019 Sawsan Al Bahiti, maggiore cantante lirica saudita, è diventata la prima donna a cantare l’inno nazionale dell’Arabia Saudita su un palco pubblico, in stile operistico.

Teatro chediviale dell’opera

Il primo teatro dell’opera nella regione araba è stato il Teatro dell’Opera al Cairo “Teatro chediviale“ inaugurato il 1 novembre 1869 e progettato dall’architetto italiano Pietro Avoscani. E’ stato realizzato tutto in stile italiano, ma è stato totalmente distrutto da un devastante incendio il 28 ottobre 1971. Dopo la distruzione dell’originale teatro, la città rimase per quasi vent’anni senza fino all’apertura del nuovo teatro operistico nel 1988, il nuovo teatro dell’opera del Cairo.

Teatro dell’opera di Damasco

Nel nuovo millennio, il primo teatro dell’opera inaugurato in zona, è stato quello di Damasco nel 2004, seguito dal Teatro dell’opera di Doha (2010), Royal Opera House Muscat (2011), Teatro dell’Opera di Algeri (2016), Teatro dell’opera di Dubai (2016), Teatro dell’Opera del Kuwait (2017).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial