Mayada El Hennawy: “la voce della Siria” in concerto a Jedda

Grande attesa per il concerto di Mayada El Hennawy, giovedì a Jedda in Arabia Saudita. “Una notte come ai bei tempi” è destinato a diventare un evento storico per la zona. La cantante siriana dalla sua ha tante carte da calare: un straordinaria voce, un forte carisma e un vasto seguito di pubblico.  

Mayada El Hennawy è una cantante siriana, considerata tra gli ultimi rappresentati dei “Giorni del Bei Tempi”, periodo musicale degli anni sessanta e settanta, dove le leggende della musica araba con le loro produzioni d’eccellenza e i grande successi, hanno arricchito lo scenario musicale arabo.  

Mayada El Hennawy, considerata “la voce della Siria”, è nata ad Aleppo l’8 ottobre 1959 in una famiglia amante della musica. Ha iniziato la carriera giovanissima e ha collaborato con i più celebri artisti e compositori musicali come Riad El Sounbati, Mohamed El Mougy e il maestro Mohamed Abdel Wahab. 

Il suo successo è arrivato grazie alla collaborazione con il compositore egiziano Baligh Hamdi. Le sue canzoni più famose in collaborazione con Hamdi, come “Ana Bashaak” (“Io ti amo”), “El Hob illi Kan” (“L’amore che c’era”) sono state la sua consacrazione come star in tutto il mondo arabo. 

Mayada El Hennawy rappresenta – senza dubbio – la memoria musicale di intere generazioni di arabi. Non a caso il compositore Abdel Wahab l’ha soprannominata “Moutribat al Jeel” (“La cantante della generazione”). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial