Matt Mardini. Dalla Siria al Canada, un viaggio di successo


Un talento incredibile, una voce fantastica, divertente, affascinante e un’elegante presenza scenica. In poche parole tutto quello che è necessario per un artista di successo. 

Il cantante siriano, naturalizzato canadese, Matt Mardini ha ipnotizzato il pubblico lo scorso 2 giugno, al “Mirella & Lino Saputo Theatre” del centro Leonardo Da Vinci in Québec. 

Una serata organizzata in collaborazione con il Centro Culturale Siriano che resterà memorabile. In un’atmosfera festosa, con una voce impressionante e grande carisma, Matt, accompagnato da 14 dei migliori musicisti canadesi, ha cantato 21 brani in diverse lingue: un mix di grandi classici dagli anni 20 agli anni 70 del secolo scorso.

Matt Mardini, è un cantante siriano, nato e cresciuto ad Aleppo, trasferito con la propria famiglia in Canada, oggi è un artista affermato e un crooner accattivante.

Dal jazz, blues, standard, rock & roll tra i classici dagli anni 40 fino agli ultimi successi, si è esibito in spettacoli televisivi e sui palchi di grandi teatri. Canta in inglese, francese, spagnolo, italiano, armeno e arabo.

Nel suo viaggio musicale, Matt Mardini si è esibito in innumerevoli spettacoli dal vivo e ha stregato il pubblico con la sua voce e le sue interpretazioni delle canzoni più romantiche di tutti i tempi, in Canada, negli Stati Uniti, in Europa e nel Medio Oriente.

Nel 2019 ha pubblicato il suo album “HIBA: a tribute to the Canadian Icons”, e nel 2021 è uscito il suo album “Live at Rialto”, una raccolta di 9 brani eseguiti dal vivo in concerto. Nel 2022, inoltre, ha pubblicato il suo album “Unplugged”, in memoria di Rob Heaney considerato dalla critica come “il pilastro dell’industria discografica di Montreal da oltre 25 anni”.

Il Centro Leonardo da Vinci è un centro italiano che ospita attività culturali, artistiche, sportive, sociali e comunitarie. Sostenuto dalla Fondazione Comunitaria Italo-Canadese del Québec (FCCIQ), il centro rappresenta un punto di riferimento culturale per la comunità italiana in Canada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial