Iraq, prima edizione del “Baghdad Film Festival”

Baghdad Film Festival official page

La capitale irachena, Baghdad, ha celebrato sabato 10 febbraio l’apertura della prima edizione del “Baghdad Film Festival”, dedicato al regista iracheno Muhammad Shukri Jamil, e organizzato dal Sindacato degli artisti iracheni con la supervisione del Ministero della Cultura e del Turismo.

Baghdad Film Festival official page

Tanti artisti iracheni ed arabi hanno partecipato alla prima edizione del “Baghdad Film Festival”. Tra gli altri i libanesi Pamela Al Kik, Bassem Mughniyeh, Ali Mneimneh e Takla Chamoun. Dall’Egitto, c’erano Elham Shaheen, Mirna Walid, e Abeer Mounir. Mentre dalla Siria, sono arrivati Duraid Lahham, Fayez Qazaq, Ali Sukkar e il celebre regista Najdat Anzour. 

Baghdad Film Festival official page

Nella sua prima edizione, il neonato festival che si è appena concluso, ha ospitato numerosi documentari, cortometraggi e lungometraggi e film d’animazione: tutte opere irachene ed arabe, in competizione in diversi concorsi e differenti categorie.

Baghdad Film Festival official page

Durante la cerimonia di chiusura del “Baghdad International Film Festival” sono stati annunciati tutti i vincitori. Il premio per il miglior film è andato a “Wadaan Julia” (“Goodbye Julia”) del regista sudanese Mohamed Kordofani, mentre il film è stato il giordano “Insahallah walad” (“Speriamo sia maschio”) di Amjad Al Rasheed che ha vinto il premio della giuria.

Baghdad Film Festival official page

Il film marocchino “Mutalakat Aldar Albaydaa” (“Le divorziate di Casablanca”) di Mohamed Ahed Bensouda si è portato a casa il premio per la miglior regia.

Baghdad Film Festival official page

Il premio per il miglior cortometraggio è stato assegnato ex aequo, invece, all’iracheno “Transit” e al palestinese “Palestine 87”. Ha vinto il premio per il miglior protagonista maschile, l’attore Raed Mohsen; mentre, la migliore attrice è stata Zahraa Ghandour.

Baghdad Film Festival official page

Tra gli altri premi: migliore fotografia, al film yemenita “Almurhakun” (“Gli sfiniti”); miglior sceneggiatura al film “Akher saade” (“L’ultima gioia”).

Baghdad Film Festival official page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram