Il film egiziano “East of Noon” di Hala Elkoussy al Festival di Cannes

Il film “East of Noon” (“Est di mezzogiorno”) del regista egiziana Hala Elkoussy è stato selezionato per le proiezioni della “settimanale dei Cineasti” al quindicesimo Festival del cinema di Cannes 2024.

In un mondo fuori dal tempo, il giovane artista Abdo, che sogna la libertà, e sfugge dalla sua realtà buttandosi nella musica. La sua musica è, dunque, la sua salvezza. Le storie di sua nonna Gala forniscono un ulteriore sollievo dalla realtà disperata. Abdo approfitta del suo talento e complotta con la giovane donna Nana per fuggire da questo mondo e ritrovare la sua libertà.

Hala Elkoussy si è diplomato al Goldsmith College di Londra. Nel 2004 ho cofondato la Society for Contemporary Image (CiC), un’iniziativa di artisti dedicata all’immagine visiva, con sede al Cairo. Nel 2006 ha fatto parte di una residenza biennale di specializzazione artistica presso l’Accademia di Belle Arti di Amsterdam e nel 2010 ha vinto il Premio Art per le Capital Towers. 

Hala Elkoussy, vive e lavora tra il Cairo e Amsterdam, e “East of Noon” (“Est di mezzogiorno”) è il suo secondo lungometraggio da lei scritto e diretto e prodotto. Nel 2013, ha pubblicato il suo primo libro, un diario fotografico sulla vita urbana dopo la rivoluzione egiziana. “Fiore di Cactus” (2017), invece, è il suo primo lungometraggio con il quale ha partecipato a diversi festival del cinema e ha ottenuto tanti premi tra cui il premio come miglior attrice al Dubai Film Festival. Il suo cortometraggio “Non dimentico il mare” (2020), è stato presentato in concorso al Cairo International Film Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram