“Giselle”, il balletto al teatro dell’Opera del Cairo

Quattro serate tra amore e tradimento, tradotte in danza, musica e romanticismo. Il Teatro dell’Opera del Cairo ospita il celebre balletto “Giselle” con suo copro di ballo, sotto la direzione artistica di Armenia Kamel, sul progetto di Jean Quarelli, Julis Perrot e Abdel Moneim Kamel. La direzione delle luci è stata affidata da Yasser Shaalan e le scenografie a Mohamed Al Gharbawib. Appuntamento per il 27 e 28 giugno, 1 e 2 luglio, al Grande teatro dell’Opera del Cairo. 

Giselle è un balletto romantico in due atti, considerato un caposaldo fondamentale del repertorio della danza mondiale. E’ stato scritto e composto nel 1841 e riassume tutti gli elementi stilistici, tecnici ed espressivi del balletto classico-romantico. 

Il balletto è nato da un’idea dello scrittore Théophile Gautier. La coreografia fu affidata a Jean Coralli e Jules Perrot, mentre la musica fu composta da Adolphe-Charles Adam in soli otto giorni, in stretta collaborazione con gli autori del libretto, ispirato al folclore slavo e alle opere del grande scrittore francese Victor Hugo.

La storia alla base del balletto si svolge in un piccolo villaggio della Renania, dove Giselle, una giovane contadina, è felice e innamorata. Tuttavia, il suo amore per Albert, un nobile che nasconde la sua vera identità, la condurrà verso un tragico destino. 

Il balletto, dopo secoli, continua ancora a commuovere il pubblico grazie alla sua storia delicata, alla sua tecnica, alla sensibilità degli interpreti: nell’opera emerge l’eterno contrasto tra un mondo solare e uno oscuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial