Ercolano e Pompei protagonisti di una mostra multisensoriale ad Abu Dhabi

Pompei e l’Italia, con le bellezze degli scavi e la magnificenza dell’arte romana al suo apice, saranno protagoniste della mostra internazionale “The Second After – Private Luxury Trilogy“ all’Istituto Italiano di Cultura negli Emirati di Abu Dhabi.

La mostra, organizzata da KIF Italia in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura Abu Dhabi, sezione culturale dell’Ambasciata d’Italia, resterà aperta al pubblico fino al 29 settembre.

𝙏𝙝𝙚 𝙎𝙚𝙘𝙤𝙣𝙙 𝘼𝙛𝙩𝙚𝙧, così si chiama la mostra, mira a mettere in luce la comune passione dell’Italia e degli Emirati Arabi per il patrimonio culturale e in particolare per la conservazione dei reperti archeologici e i risvolti antropologici che essa comporta.

Si tratta di percorso coinvolgente nella distruzione e rinascita di Pompei ed Ercolano attraverso tecnologie immersive e multisensoriali. “Attraverso il legame fra l’antica Roma e la Penisola Arabica, lungo la via delle spezie, la mostra punta a far conoscere sempre di più le bellezze italiane e il Made in Italy ai clienti del Golfo – ha spiegato la professoressa Ida Zilio-Grandi, Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Abu Dhabi – Esiste un legame importante, anche grazie al contributo dei ricercatori italiani in una recente missione archeologica condotta qui negli Emirati”.

Il direttore artistico di KIF Italia Giuliano Gasparotti ci tiene ad aggiungere che “l’innovazione delle produzioni KIF Italia risiede nell’utilizzo di tecnologie immersive come strumento per far vivere un’esperienza multisensoriale unica. Immagini, suoni, profumi uniti insieme sono la strada attraverso la quale la cultura ed il sapere diventano parte di un patrimonio vivo ed emozionale. L’idea è quella di far sì che lo spettatore possa calarsi per un istante in una bolla sospesa nel tempo e percepire con tutti i sensi sia i momenti che hanno preceduto l’eruzione, sia la drammaticità degli attimi successivi e infine la riscoperta di quei luoghi, grazie agli scavi che ci hanno restituito la memoria di quell’epoca straordinaria“.

L’evento si avvale delle musiche realizzate dal Maestro Furio Valitutti, liberamente ispirate alle opere “De Vitiis” e “De Musica” di Filodemo da Gadara. La produzione è affidata a Federico Baciocchi e a Valerio Ronzitti. A completare l’esperienza è prevista la diffusione di una fragranza appositamente creata per l’allestimento con la collaborazione tra KIF e alcuni maestri di profumeria artistica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial