Elyanna prima cantante araba al Coachella Festival

La cantante palestinese-cilena Elyanna è la prima artista araba ad esibirsi al festival Coachella (“Coachella Valley Music and Arts Festival”), uno dei più popolari festival musicale che si tiene ogni anno alla fine del mese di aprile a Indio, in California, negli Stati Uniti.

“Ghareeb Alay”, “Ala Bali” e “Ana Lahale” sono solo alcuni dei successi che Elyanna ha proposto sul palco del festival. Si tratta di brani entrati tutti nella classifica The Official Lebanese Top 20. Ha già pubblicato due EP, e attualmente è sotto contratto con la Universal Arabic Music.

“La cosa più difficile della mia carriera, che è anche la più divertente, è essere me stessa – sottolinea sempre Elyanna – non ci sono regole quando si tratta di questo. Rivelo sempre il mio io più vero attraverso la mia musica”.

Una carriera in grande ascesa. Elyanna è soprannominata la “Rihanna araba” per la sua somiglianza fisica con l’artista americana. Originaria di Nazaret, è nata in una famiglia palestinese di artisti. La sua famiglia l’ha sostenuta fin dall’inizio e all’età di 15 anni si è trasferita a Los Angeles, con un obiettivo chiaro: diventare un’artista. 

Scoperta dal musicista e produttore palestinese Nasri Atweh, ​​la cantante punta già in alto e ha lavorato alla registrazione di nuovi brani musicali. Un mix di ritmi arabi e occidentali, qualcosa che la cantante attribuisce alla sua educazione multinazionale. Elyanna, ha già collaborato con diversi artisti arabi di fama mondiale come Massari e il rapper tunisino Balti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram