1 maggio berlinese con il compositore siriano Iyad Rimawi

Un’unica serata all’insegna della musica in un dialogo dichiarato tra mente e anima. Il concerto “Una sola notte” del compositore siriano Iyad Rimawi è già tutto esaurito, dopo poche ore dell’annuncio dell’evento che si terrà il primo maggio prossimo in Germania nella sala “Berlin Philharmonic” considerata una delle sale da musica più famose al mondo.

Ad accompagnarlo in questo concerto sarà la cantante siriana Mais Harb, che da diversi anni tiene vari concerti in Europa. Mais è nata nel villaggio di Al-Mujimer nella provincia di Al Suwayda, situata nel sud della Siria. La sua passione e l’amore per il canto sono iniziati fin da giovane, quando è cresciuta ascoltando canzoni popolari e le melodie del Bel canto arabo. Dopo anni di preparazione e studi presso il Conservatorio di Damasco, ha collaborato con diverse band internazionali e siriane, esibendosi in molti concerti nei teatri siriani e in altre sedi arabe e internazionali.

Rimawi ha pubblicato un lavoro musicale intitolato “Live dalla Stazione del Hijaz”, una raccolta musicale di alcune delle sue colonne sonore più celebri nelle serie tv. Una raccolta armoniosa in un’opera unica della durata di quaranta minuti che è stata registrata all’interno stazione dei treni di Hijaz, la più antica di Damasco.

Iyad Rimawi è un compositore, cantautore e produttore musicale siriano. Nato a Damasco nel 1973, dove ha studiato ingegneria meccanica all’Università di Damasco. Ha iniziato a suonare la chitarra a 12 anni e a comporre la propria musica all’età di 14 anni. E’ stato il fondatore di diverse band che suonavano generi musicali come folk, pop, rock e orientale.

Nel 1995, ha messo in piedi la band “Kulna Sawa”, con cui ha firmato un contratto discografico con la EMI music nel 2000. La band ha tenuto numerosi concerti in Siria, Giordania, Libano, Marocco, Kuwait, Dubai e negli Stati Uniti. Rimawi ha, anche, composto colonne sonore per numerose serie televisive siriane e arabe. Nel 2012, inoltre, ha firmato un contratto discografico con Sony Music Middle East, diventando il primo artista arabo a farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram