Musica sacra: La Passione di Cristo in Medio Oriente

Di Naman Tarcha


La Settimana Santa è un periodo di grande significato per i cristiani in tutto il mondo, durante la quale, si commemorano gli eventi della passione, morte e resurrezione di Cristo. La musica sacra da sempre ha giocato un ruolo importante in queste celebrazioni, creando un’atmosfera di riflessione e devozione.

In Medio Oriente, le celebrazioni della Settimana Santa sono spesso accompagnate da canti liturgici e brani tradizionali e melodie sacre che risuonano nelle chiese e nelle processioni. Questi brani, legati alla passione e alla pietà, al dolore di Maria e al sacrificio di Cristo, eseguiti con devozione e passione, aiutano i fedeli a immergersi nel significato profondo di questi giorni sacri. 

Ecco alcuni brani di musica sacra delle varie tradizioni delle comunità cristiane mediorientali, associati alla Settimana Santa e al Venerdì Santo, che risuonano in tutte le vie in questo periodo nei vari paesi del Medio Oriente:

“Wa Habibi” (“Oh amore mio”) 

Brano mariano della tradizione musicale siriaca della liturgia delle chiese siriaca e maronita della settimana santa, testo in arabo ispirata e adattata dai Fratelli Rahbani da un brano attribuito a Giovanni Pergolesi.

Fairuz

Carla Chamoun

Mireille Bitar 

Wadih El Saffi

Abun Dbeshmayo (Padre Nostro)

Testo evangelico e musica in lingua siriaca 

Coro siriaco di Sant’Efrem 

P. David Melki

Abeer Nehme

Yousef Shamoun

“Qamat Maryam(“Si è alzata Maria”)

Brano mariano della tradizione musicale delle chiese Siriaca e Maronita della settimana santa. Testo in arabo del XVII secolo su musica siriaca antica.

Fairuz

Abeer Nehme

Ghada Shbeir

Rita Barhoum

Der Voghormia (Signore Pietà) 

Brano liturgico testo in lingua armena, musica del compositore Komitas, della tradizione liturgica armena.

Andre Hovnanyan

Serj Tankian

Sosie Avakian Mardirossian

Razi J.

Ikbalni al Yawm (Accogliemi oggi)

Brano della tradizione bizantina con testo in lingua araba del giovedì santo.

P. Peter Hanna

Abeer Alfar

Nabeel Awad

Carla Sabbagh

“Ana Al Ummu al Hazina(“Sono la madre addolorata”)

Brano mariano in lingua araba, melodia siriaca del XVII della tradizione musicale delle chiese Siriaca e Maronita della settimana santa.

Fairuz

Linda Bitar

Amal Tanb

Cendrella Hokayem

“Al Yawm Ulika ala khashaba” (“Oggi è stato appeso su una croce”) 

Brano liturgico con testo in arabo della passione di cristo tradotto dal greco, della tradizione bizantina del Venerdì Santo.

Souzan Haddad

Nour Alhuda

Christiane Najjar

Nassif Zeytoun

“Al Masihu Al Hayat” (“Cristo la Vita”) 

Brano della tradizione bizantina della settimana santa, con testo in arabo del Monaco e cantore siriano Romanos Al Homssi (650 d.C).

Mayada Bselis

P. Peter Hanna

Christiane Najjar

Naji Osta

“Ya Saidi” (“O mio Signore mio”) 

Brano originale in lingua araba della settimana santa

Souzan Haddad

Nizar Fares

Rita Barhoum

Yacoub Shaheen

La musica sacra, in tutte le sue forme, sopratutto in Medio Oriente, la terra santa e culla della Cristianità, assume un significato più profondo, legato alla testimonianza, alla presenza e all’identità delle comunità cristiane, e crea un ponte tra il terreno e il divino, portando conforto e riflessione a chi partecipa alle celebrazioni, a chi crede e a chi non crede. 

Leggi anche :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram