Missak Baghboudarian è il nuovo direttore del Teatro dell’Opera di Damasco

Il maestro Missak Baghboudarian è stato nominato nuovo Direttore del Teatro dell’opera di Damasco, uno dei teatri dell’opera più importanti del Medio Oriente. Baghboudarian succede al collega Andre Maalouli, che ricopriva l’incarico dal 2019.

Missak Baghboudarian è nato a Damasco, dove ha compiuto i suoi studi musicali alla scuola statale di musica per continuare a perfezionarli all’istituto Superiore di Musica, sempre a Damasco, nel 1995, diplomandosi in Pianoforte e Direzione d’Orchestra.

Ha debuttato con l’orchestra sinfonica Nazionale Siriana nel 1994 sotto la guida del M° Solhi Alwadi. Dal 1997 al 2002 si e perfezionato in composizione e direzione d’orchestra al Conservatorio Cherubini di Firenze con Franco Cioci, Mauro Cardi e l’Accademia “Hans Swarowsky” a Milano con Julius Kalmr. Ha seguito, inoltre, alcuni seminari e master class con Ricardo Muti, Jorma Panula, Carl St. Clair. Dal 2001 al 2003 ha lavorato con l’orchestra Amadeus di Firenze, con la quale ha eseguito diversi concerti in Toscana.

Dal 2003 è il direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Siriana, con la quale ha eseguito concerti in varie citta Siriane, in Libano, Bahrain, Giordania, Oman, Emirati Arabi Uniti, Turkia e Italia.

Ha avuto l’onore di dirigere il concerto di inaugurazione del Teatro dell’opera di Damasco nel 2004, nonché l’inaugurazione e la chiusura dell’iniziativa “Capitale Araba della Cultura”, Damasco 2008.

Ha diretto diverse orchestre come la Pacific Symphony Orchestra, l’Orchestra Bruno Maderna di Forli, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Bucarest, l’Orchestra New Philharmonia di Sofia e l’orchestra Hans Swarowsky.

Ha diretto in prima esecuzione assoluta diversi brani di compositori Siriani come Nouri Iskandar, Hassan Taha, Solhi Alwadi, Shafi Badreddin. Ha creato l’Orchestra dell’istituto Superiore di Musica di Damasco con la quale ha partecipato nel 2006 al “Young Euro Festival” a Berlino.

Nel 2010, il Presidente della Repubblica Italiana gli ha conferito l’onorificenza di Commendatore “Stella della Solidarietá Italiana” per la sua attività svolta nel campo dello scambio culturale fra l’Italia e la Siria.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram