Le serie tv siriane del Ramadan 2024

Una mappa delle più importanti serie tv siriane del Ramadan 2024 di varie generi ci aiutano a capire e percepire l’importanza di questa industria nel mercato dell’intrattenimento arabo e mondiale. 

“Walad Badia” (“Figli di Badia”)

Regia di Rasha Shourbatji, Protagonisti: Sulafa Mimar, Samer Ismail, Mahmoud Nasr, Emarat Rizk, Genere: Dramma

Una forte competizione e un aspro scontro tra le famiglie Abu Hadeel e Al Arif. Con la morte di quest’ultimo inizia un conflitto tra i suoi figli legittimi e i figli di Badia. Sukar, Shaheen e Yassin, mentre cercano di dimostrare il loro diritto all’eredità di Al Arif essendo suoi figli.


Taj

Regia di Samer Al Barqawy, Protagonisti: Tim Hassan, Bassam Koussa, Faya Younan, Noura Rahhal, Genere: Storico

Ambientata a Damasco negli anni ‘50, la serie segue la storia di un pugile di nome Taj, che attraversa nella sua vita molte difficoltà, una relazione d’amore tormentata e tanti debiti, che lo costringono a tornare e lavorare con la sua ex squadra di boxe, che sta lavorando in segreto con la resistenza all’occupazione francese.


“Ramad Al Ward” (“Ceneri delle rose”)

Regia di Diana Al Fares, Protagonisti: Wael Ramadan, Abeer Shams Eddin, Muhammad Hadaqi, Rawaa Yassine, Genere: Dramma 

Un giudice scopre prove che coinvolgono una persona nell’omicidio di sua moglie. Le indagini lo portano ad individuare altre persone coinvolte nel ricatto di giovani, attraverso account falsi sui social media e sull’applicazione di “TikTok”.


“Thaman Al Khiyana” (“Il prezzo del Tradimento”)

Regia di Naem Al Homssy, Protagonisti: Saad Mina, Rana Abyad, Amer Al Ali, Amana Wali, Dana Jabr, Genere: Giallo

Tre amici sposati, molto legati tra di loro, vengono coinvolti in un omicidio a causa del tradimento delle loro mogli e poi cercano di liberarsi segretamente delle prove, ma si ritrovano impantanati in questioni complicate e una serie di eventi imprevisti, cercando una via d’uscita.


“Bayt Ahly” (“La casa dei miei”)

Regia di Tamer Ishaq, Protagonisti: Ayman Zidane Salloum Haddad, Sabah Barakat, Abdel Fattah Al Muzain, Genere: Storico

Gli eventi si svolgono negli anni 40 dove Nouri esce di prigione, e tra lui e Abu Adnan nasce un grave conflitto, in coincidenza con l’assassinio del medico Abdul Rahman Al Shahbandar, mentre le cose si complicano.  


“Aghmed Aynayk” (“Chiudi tuoi occhi”)

Regia di Mouemen Al Malla, Protagonisti: Amal Arafa, Mona Wassef, Fayez Qazaq, Abdel Moneim Amairi, Genere: Dramma

Il bambino autistico (Joud) è al centro degli eventi. Sua madre (Hayat) finisce ingiustamente in prigione, e un suo amico che ha perso la Famiglia in un tragico incidente, è costretto a prendersene cura, cercando di dargli una vita stabile e normale.


Al Arbaji (“Il Cocchiere”)

Regia di Seif eddin alsibaai, Protagonisti: Basem Yakhour, Salloum Haddad, Dima Kandalaft, Nadine Khoury, Genere: Storico

Nella seconda stagione della serie, Abdo cerca di vendicarsi dai suoi nemici, in particolare di Al Nashwati e suoi cattivi alleati. D’altra parte, Zumrud, in fuga dalla crudeltà e dall’oppressione, non sa quale strada le porterà il suo destino.


“Kasr Adm: Al Saradib” (“Ossa rotte: I tunnel”)

Regia di Kinan Iskandarani, Protagonisti: Rashid Assaf, Fayez Qazaq, Samer Al Masry, Mustafa Saad Addin, Genere: Giallo

Abu Rayyan ritorna nella seconda stagione con molti segreti e casi complessi, mentre il generale Kanaan Al Sayegh è impegnato a indagare su diversi casi di corruzione e scovare i responsabili.


“Al Sadeeqat” (“Amiche”)

Regia di Mohamad Zouheir Rajab, Protagonisti: Suzan Najm Al Din, Sabah Al Jazairi, Nazli Al Rawas, Rana Rishe, Genere: Dramma

Le strade di gruppo di donne che, precedentemente lavoravano insieme come ballerine in un gruppo di danza chiamato “Le gatte”, si incrociano e le loro storie si intersecano, attraverso numerosi eventi che ognuna attraversa individualmente.


“Hibbo Baad” (“Amatevi”)

Regia di Omar Al Dahabi, Protagonisti: Andre Skaf, Ghada Bashour, Raja Youssef, Bassam Dakak, Genere: Commedia

In episodi separati, la serie tratta varie storie della vita quotidiana all’interno della società siriana. Un focus comico su amore e affetto tra amici, parenti e vicini.


“Ezzek ya Cham” (“Bei tempi di Damasco”)

Regia di Rashad Kokesh, Protagonisti: Saad Mina, Fayez Qazaq, Wafaa Moussaly, Sabah Barakat, Genere: Storico

Attraverso episodi separati e collegati, gli eventi e diverse storie si svolgono all’interno di un quartiere di Damasco negli anni Quaranta.


“Al Washm” (“Il Tatuaggio”)

Regia di Ammar Tamim, Protagonisti: Dana Jabr, Atef Hoshan, Jihad Al Zoghbi, Wafa Moussally, Genere: Storico

All’interno di uno degli antichi quartieri damasceni, vengono messe a dura prova le relazioni intrecciate tra i residenti del quartiere tra conflitti palesi e nascosti tra loro.


“Arees Taht Al Talab” (“Un marito su ordinazione”)

Regia di Ammar Tamim, Protagonisti: Dana Jabr, Atef Hoshan, Umayyah Malas, Reem Zaino, Genere: Commedia

Un gruppo di persone che attraversano circostanze diverse è alla ricerca dell’amore. Dana decide così di creare un’associazione per conoscere persone e trovare l’anima gemella. 


“Heik Ettallaqna” (“Cosi ci siamo divorziati”)

Regia di Yaman Ibrahim, Protagonisti: Rawaa Yassin, Ahed Deeb, Rasha Ibrahim, Toulay Haroun, Genere: Dramma

La serie tratta il delicato tema del divorzio nella società araba, dove in ogni episodio viene presentata la storia di due coppie che divorziano.


“Wasaya Al Sabbar” (“I Comandamenti del cactus”) 

Regia di Samir Houssain, Protagonisti: Abdel Moneim Amairi, Amal Arafa, Safaa Sultan, Fayez Qazaq Genere: Dramma

Protagoniste sono due famiglie, una influente e potente, l’altra povera e oppressa. Si assiste ad uno scontro tra di loro che accende gli animi in un regolamento di conti sul passato e sul presente che le unisce.


“Mal El Qabban” (“Il denaro della Stadera”)

Regia di Saif AlDin Subaie, Protagonisti: Bassam Koussa, Sulaf Fawakherji, Hala Rajab, Yamen Hajli Genere: Dramma

La serie tratta le condizioni di vita sociale dei siriani nella capitale Damasco, attraverso la visione della famiglia Naman, e gli eventi e i problemi a cui sono esposti e i loro tentativi di superarli.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
Instagram